Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


Guerra e verità

L'attacco americano in Siria è fallito

L'attacco USA è da considerarsi un flop dal punto di vista militare. Oltre il sessanta per cento dei missili non ha raggiunto l'obiettivo [Giuseppe Masala]

Redazione
venerdì 7 aprile 2017 13:52


di Giuseppe Masala.

L'attacco americano di questa notte in risposta all'uso di armi chimiche contro la popolazione di Idiib attribuito dagli USA a Damasco è da considerarsi un completo fallimento dal punto di vista militare. Il ministero della difesa della Federazione Russa in una conferenza stampa ha definito eufemisticamente e diplomaticamente l'operazione come "a bassa efficienza" . Infatti, sempre secondo i militari russi solo 23 missili sono arrivati a bersaglio su 59 lanciati.

A riprova che l'attacco è stato "a bassa efficienza" le immagini dell'aeroporto colpito, le quali dimostrano che - certamente sì - ci sono stati danni, ma non c'è stata la completa distruzione: la pista è sostanzialmente intatta e anche molti bunker con aeromobili all'interno non presentano danni.


Come è spiegabile il fatto che ben 36 missili non siano arrivati a bersaglio?

Una percentuale di errore del 61% (36 missili persi su 59 lanciati) non è giustificabile in nessun modo con l'errore o il guasto tecnico. Questo può essere spiegato solo o con l'utilizzo di sistemi di disturbo elettronico o con l'utilizzo di batterie antimissile da parte di chi si trova in Siria, verosimilmente i russi.

Iniziano intanto a circolare le prime immagini di resti di missili Tomahawk caduti in territorio siriano e ben lontani dal bersaglio nella base aerea siriana di Al Shayrat.



Qualora le informazioni diramate dal Ministero della Difesa russo fossero confermate ulteriormente da altre immagini, saremmo di fronte a un vero e proprio fiasco americano, peraltro aggravato dal fatto che si tratterebbe di una sconfitta dal punto di vista del confronto fra le tecnologie reali in campo e non per via delle circostanze politiche o umane.




DONAZIONE


Letto 19425 volte