Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


Guerra e verità

Guardare la Corea sbagliata?

Basta spostarsi di qualche chilometro da Pyongyang ed eccoci a Seul... [Pierluigi Fagan]

Redazione
sabato 15 aprile 2017 19:20

di Pierluigi Fagan

Tutto sembra portarci ad osservare il mistero di Pyongyang e com'è ormai saggezza acquisita, quando tutto verte su un punto è bene divincolarsi e cercare di capire cosa non si vuole far vedere nel volerci far vedere per forza qualcosa.

Basta spostarsi di qualche chilometro da Pyongyang ed eccoci a Seul.

Park Geun-hye è la figlia del dittatore che governò la SK dal 1963 al 1979 che firmò l'accordo sullo status delle forza armate USA in Corea nel 1966. La signora è stata recentemente destituita dalla Corte Costituzionale per uno scandalo troppo complicato da raccontare.

Le nuove elezioni dovrebbero tenersi a Maggio. Favorito però è il progressista Moon Jae-in il quale ha una piattaforma che vuole rilanciare il dialogo con la NK e rivedere la sostanza dell'accordo del '66 con gli USA, in pratica, accedere all'area di grande distensione e cooperazione che verte sulla Cina.

Mercoledì, il vice presidente USA M. Pence va a Seul.

I puntini, uniteli voi.


(15 aprile 2017)



Torna alla Home page


Letto 6140 volte
 
Connetti
Utente:

Password: