Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


Guerra e verità

Washington userà il nucleare contro Russia e Cina?

È estremamente pericoloso che Washington faccia sapere a due potenze nucleari di pianificare un attacco nucleare preventivo contro di loro. Eppure è proprio ciò che è stato fatto.

Redazione
martedì 2 maggio 2017 20:13

 di Paul Craig Roberts
 
Traduzione a cura di ComeDonChisciotte
 
Non tutti vogliono sentir parlare della minaccia di una guerra nucleare. Alcuni trovano rifugio nel diniego e dicono che non avverrà perché non ha senso. Purtroppo per noi, l'umanità ha fatto una lunga serie di cose che non avevano senso.
Nei post degli ultimi anni, ho sottolineato documenti scritti e cambiamenti operati nella dottrina di guerra che fanno capire che Washington sta preparando un attacco nucleare preventivo contro Russia e Cina. La demonizzazione di Putin, le incessanti bugie su azioni e pensieri russi ed il rifiuto di Washington di cooperare con Mosca su qualsiasi questione, hanno convinto il governo russo che gli U.S.A. stanno preparando le popolazioni occidentali ad un attacco contro la Russia. È implicito che la Cina sia giunta alla stessa conclusione.
 
È estremamente pericoloso per tutti che Washington faccia sapere a due potenze nucleari di stare pianificando un attacco nucleare preventivo contro di loro. È impossibile immaginare un atto più sconsiderato e irresponsabile. Eppure è proprio ciò che è stato fatto.
Il generale Viktor Poznikhir, vice capo delle operazioni dello Stato Maggiore russo, ha concluso che gli Stati Uniti, alla ricerca dell'egemonia globale, stanno implementando un sistema missilistico anti-balistico che impedisca una risposta nucleare russa ad un attacco preventivo statunitense.

Studi accurati hanno convinto i russi che Washington sta investendo ed approntando componenti che non hanno altra funzione se non quella di devastare il proprio paese e paralizzarne la capacità di ritorsione. In breve, Washington si prepara a lanciare una guerra nucleare.
 
Come ho spiegato in precedenza, la teoria dietro questo folle schema è che dopo l'attacco preventivo dell'America, la Russia sarà così devastata da non rispondere al fuoco per paura di un secondo grande colpo. Il piano prevede anche di usare agenti sul posto per assassinare il maggior numero possibile di membri del governo russo, lasciandolo così in confusione e privo di leadership.
Sì, i folli neocon americani/israeliani sono determinati ad avere l'egemonia nel mondo.
Sì, Washington è talmente folle da rischiare l'estinzione della vita sulla Terra basandosi sulla supposizione che il proprio attacco funzionerà perfettamente e che le forze di Russia e Cina saranno così indebolite che non si verificherà alcuna ritorsione.
Si potrebbe sperare in un movimento anti-guerra, ma non se ne vedono. Per la sinistra occidentale l'unica minaccia oggi sono i maschi bianchi eterosessuali, ritratti come misogini, razzisti ed omofobi. Ha perso la propria consapevolezza della guerra, è stata deviata verso questioni irrilevanti come i diritti transgender ai bagni di loro scelta. L'impotenza della sinistra occidentale è così travolgente che potrebbe benissimo anche non esserci.
 
Dov'è allora la speranza? La Russia e la Cina non si metteranno sedute ad aspettare l'attacco nucleare dell'America.
Forse Washington non intende attaccare ma solo far vedere che è pronta. Il che comunque non implica un rischio minore: perché mai Russia e Cina dovrebbero attendere i preparativi americani?
Il complesso militare e di sicurezza ha prevalso chiaramente sull'intenzione di Trump di normalizzare le relazioni con Mosca, e così il veleno anti-russo continua a riversarsi nella NATO e negli stati europei vassalli. Il popolo americano sembra aver accettato la menzogna che la Russia sia la minaccia numero uno. Con la propaganda imperante, le aggressioni di Washington vengono dipinte come difesa contro una minaccia.
 
È molto probabile che la vita sulla Terra si stia avvicinando al proprio termine. La responsabilità è degli americani, la ricchezza dei quali, più che altro dovuta ad errori altrui, ha fatto loro pensare di essere eccezionali e privilegiati. Il pubblico americano non ha idee delle conseguenze che può avere tale tracotanza, che sta conducendo tutti verso una guerra termo-nucleare.
Se gli americani sono indispensabili, di conseguenza gli altri non lo sono e possono venire "ripiombati all'età della pietra con le bombe", come ha detto un funzionario del governo statunitense, o colpiti col nucleare, come si vuole fare con Russia e Cina. La rivendicazione dell'eccezionalismo americano non è accettata dalle due. Per cui, i mostri che comandano Washington stanno mettendo a rischio il pianeta.
E non ci sono proteste. Gli idioti britannici, tedeschi, francesi, italiani, canadesi, australiani, belgi, greci, portoghesi, spagnoli, giapponesi vanno dietro a questa follia.
E così apparentemente fa il popolo americano, il più idiota di tutti.
 

Letto 8069 volte
Commenti
  • borand 03/05/2017 alle 09:00:55 rispondi
    estinzione
    "Sì, Washington è talmente folle da rischiare l'estinzione della vita sulla Terra".
    E se invece questa estinzione fosse proprio ciò che vogliono? Pensateci bene: Un intero pianeta a disposizione di un ristretto popolo di eletti. Fantastico! E se Cina e Russia rispondono, tanto meglio! La distruzione sarà maggiore.
    La responsabilità non è degli americani in sé. Ci sono tanti americani onesti che non vogliono tutto questo. Il problema semmai è quella piccola componente pseudo-religiosa che si ritiene superiore a tutti gli altri popoli del mondo da millenni, e che purtroppo è molto ben radicata negli USA, tanto da dirigerne le politiche e la comunicazione. Perché ne gestiscono i soldi.
    Ogni parola ha un suo significato. Gli USA si autoproclamano l'unica nazione indispensabile. Ma indispensabile a cosa? L'unica cosa per cui finora sono stati indispensabili è stata la sopravvivenza dell'"unica democrazia del Medio Oriente". È questa la loro principale funzione?