La Russia si sveglierà?

I russi stanno faticando a comprendere il loro nemico occidentale o persino a capire che hanno un nemico che cerca la distruzione della Russia. [Paul Craig Roberts]

Paul Craig Roberts | La Russia si sveglierà?

Paul Craig Roberts | La Russia si sveglierà?

di Paul Craig Roberts


 


I russi stanno faticando a comprendere il loro nemico occidentale o persino a capire che hanno un nemico che cerca la distruzione della Russia.


Non si accorge la Russia che è davvero strano che il Regno Unito - un Paese militarmente insignificante e che potrebbe essere completamente distrutto per sempre dalla Russia in pochi minuti - abbia inventato accuse false contro il governo russo, annunciandole pubblicamente senza fornire alcuna prova, abbia portato le accuse senza fondamento alle Nazioni Unite, abbia emesso un ultimatum alla Russia, abbia espulso diplomatici russi e sequestrato beni russi sulla base di mere accuse, rifiutando per tutto il tempo di fornire qualsiasi prova e qualsiasi cooperazione nelle indagini alla Russia, come richiesto dalla legge?


I russi - dal governo ai media ai giovani che han subito il lavaggio del cervello della propaganda americana e delle ONG  finanziate da Washington che il governo russo permette di operare contro la stessa Russia - sembrano pensare che le svariate accuse e minacce emesse contro la Russia siano una sorta di errore, rettificabile con un ricorso a prove e leggi. A quanto pare, dopo tutto questo tempo i russi continuano a non capire che Washington e i suoi vassalli non hanno alcun interesse verso prove o leggi.


Alle Nazioni Unite l’ambasciatore russo, in risposta alle evidenti accuse infondate da parte del primo ministro del Regno Unito e cioè che il governo russo ha usato gas nervino per cercare di uccidere due persone su una panchina in un parco inglese, ha dispiegato tutte le ragioni legali - compresa la richiesta di collaborare con la Russia per esaminare le prove - per stabilire che le accuse del Regno Unito violavano la legge e non erano supportate da prove.


Perchè i russi pensano che il governo britannico abbia interesse per la legge o per le prove? Davvero i russi sono così “sprovveduti” rispetto l’Occidente?


Il governo britannico di Tony Blair ha collaborato con il regime di Bush propagandando la bugia che Saddam Hussein in Iraq avesse “armi di distruzione di massa”. Questa bugia è stata usata per invadere e distruggere l’Iraq e per lasciare il Paese, 15 anni dopo, nel caos.


Il governo britannico ha anche sostenuto le bugie su Gheddafi in Libia e ha contribuito a rovesciare il governo libico. Il governo britannico ha sostenuto la bugia per cui in Iran c'era un programma di armi nucleari. Non c’erano prove, ma le prove non erano di alcun interesse. Si stava eseguendo un ordine del giorno e l’ordine del giorno era indipendente dalle prove.


Anche se il parlamento britannico ha votato contro la partecipazione britannica nel piano di Obama d’invasione della Siria, l’attuale governo sostiene la bugia che Assad stia usando le armi chimiche “contro la sua stessa gente”.


Adesso si potrebbe pensare che governo, media e pubblico russi abbiano ormai capito che l’intero Occidente è capace di mentire. Lo scopo di queste bugie è demonizzare la Russia e avviare un attacco militare.


Ma in qualche modo i russi non recepiscono il messaggio. I russi pensano che ci sia stato un qualche errore che le prove, i processi e la diplomazia potranno chiarire. “Per favore ascoltateci, noi possiamo chiarire ogni fraintendimento!” Come se all’Occidente possa importare qualcosa. Washington vuole “i fraintendimenti”. Ecco perché Washington li crea.


L’incapacità dei russi di capire l’Occidente, a cui stupidamente vogliono unirsi, è la ragione per cui la III guerra mondiale è a portata di mano.


E che dire se, invece di seguire il percorso legale e le leggi che la prima Ministra del Regno Unito si è rifiutata di seguire prima di accusare pubblicamente la Russia senza alcuna prova, l’ambasciatore russo avesse semplicemente detto “ Se il Regno Unito esiste domani, sarà dovuto totalmente alla tolleranza del governo russo”?


Facendo affidamento sulla legge, su cui nessun Paese occidentale fa riferimento, l’ambasciatore russo alle Nazioni Unite ha permesso ai pupazzi francesi di Washington di dire che supportano le accuse brittaniche contro la Russia nonostante la mancanza di prove. Forse i russi hanno notato che nessun governo europeo ha richiesto prove rispetto alla responsabilità della Russia. Tutto quello che è stato richiesto erano le accuse.


Nell’eccezionale, indispensabile mondo Occidentale capitanato da Washington, l’accusa da sola è la prova della falsità russa. Quando il leader del Partito Laburista Jeremy Corbyn ha chiesto al Primo Ministro May se avesse qualche prova sul presunto tentato omicidio dell’ex agente doppio britannico perpetrato dalla Russia, Corbyn è stato attaccato furiosamente non solo dai conservatori ma anche dai membi del Partito Laburista di cui è a capo. Quante altre prove servono alla Russia per capire che i fatti non sono importanti in Occidente?


La Russia si sveglierà? O il desiderio di essere parte dell’Occidente lascerà i russi impreparati all’attacco nucleare di Washington, che sta arrivando?


E se i il governo russo avesse semplicemente detto a Washington “Se tu o i tuoi terroristi mercenari attaccate le forze siriane, noi elimineremo la vostra presenza nel Medio Oriente e anche Israele”. Questo è qualcosa che la Russia potrebbe fare in un batter d’occhio.


Cosa potrebbero fare i britannici e Washington, oltre che farsela addosso? Chiaramente, recepirebbero il messaggio e deciderebbero che la pace è la cosa migliore.


Il governo russo semplicemente non capisce che Washington vede l’appello russo per la diplomazia, le leggi, le prove, i fatti, come un segno di estrema debolezza e mancanza di sicurezza. Washington e i suoi stati-pupazzo non hanno bisogno di fatti. Loro hanno un’agenda. Appellandosi ai fatti, i russi mostrano la loro debolezza.


I russi mostrano la debolezza incoraggiando l’aggressività di Washington. Il desiderio russo di diventare una parte dell’Occidente sta superando il desiderio della sopravvivenza nazionale?


(14 marzo 2018)


 


Traduzione per Megachip.info a cura di di Leni Remedios e Michela Di Gregorio Zitella.


Link articolo originale: Will Russia Wake Up?


 


 

commenti