Cultura e spettacolo nell'Aquila ferita

'"I Cantieri dell''Immaginario". Cultura e arte a L''Aquila (dal 9 luglio al 13 agosto). [Giovanna Laglia]'

Megachip 14 luglio 2013
[b]di Giovanna Laglia[/b]


Se il terremoto del 6 aprile ha cacciato con forza gli aquilani dalle piazze e dalle vie del centro, prima crocevia di incontri, relazioni e scambi, condannando la città antica ad un lento ma inesorabile spopolamento, [b]I Cantieri dell’Immaginario[/b], vogliono con forza riportare la vita nel cuore ferito della città, attraverso la cultura, l’arte.



Il ricco cartellone di eventi, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, è frutto di una straordinaria collaborazione tra nove istituzioni culturali, aderenti [b]Fondo Unico per lo Spettacolo[/b], [b]Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”[/b], [b]Solisti Aquilani[/b], [b]Istituzione Sinfonica Abruzzese[/b], [b]Gruppo E-Motion[/b], [b]Teatro Stabile d’Abruzzo[/b], [b]L’Uovo Teatro Stabile di Innovazione[/b], [b]Teatro Zeta[/b], [b]Associazione Arti e Spettacolo[/b] e [b]Associazione Teatrale Abruzzese Molisana[/b].



A coordinarle il [b]Comune dell’Aquila[/b], con il supporto economico del Ministero dei Beni e Attività Culturali e il sostegno della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici.



[b]Dal 9 luglio al 13 agosto[/b], i 26 spettacoli in cartellone riempiranno di nuovo le piazze e le strade più conosciute della città. Teatro, musica, danza, spettacoli itineranti e non, che coinvolgono oltre 280 artisti di fama nazionale ed internazionale, riaccenderanno i riflettori sulla zona rossa della città, che tornerà a vivere.



Cantieri dell’immaginario, immateriali, frutto della creazione artistica, [b]per ridonare simbolicamente ad ogni piazza e luogo l’antica funzione di agorà[/b] in cui scambiare idee sul presente e sul futuro.



Multidisciplinarità e coralità sono le carte vincenti di una kermesse che spazia dagli spettacoli teatrali, come [b]Sogno di una Notte di mezza Estate[/b] (TSA, 26-27- 28 luglio), [b]Dià[/b] di Gabriele Ciaccia, (Teatro Zeta, 17 e 18 luglio), [b]La città Invisibile[/b] (ATAM, 25 luglio), [b]I Pensieri Sommersi [/b](Arti e Spettacoli, 24 luglio), [b]La guerra di Kurukshetra[/b] (L’Uovo, 26 e 27 luglio) ai concerti della Società Aquilana dei Concerti Barattelli, che tra gli altri spettacoli propone il [b]gruppo jazz Musica Nuda[/b] con la voce di Petra Magoni (31 luglio).



Attesissima l’esibizione di [b]Giobbe Covatta[/b], voce narrante dell’opera musicale [b]Pierino e il Lupo[/b] (Istituzione Sinfonica Abruzzese, 15 luglio), le coreografie della ballerina Flavia Tapias (Grupp E-Motion) fino a giungere a [b]L’Incantesimo[/b] di Nino Rota con la tromba di Fabrizio Bosso (I solisti Aquilani, 13 agosto) che chiude il cartellone.



Oltre alle storiche piazze, che già sono state scenario l’anno passato (Piazza San Silvestro, Piazza del Teatro, Piazza Angioina, Piazza San Domenico, Piazza San Pietro e Piazza Santa Margherita detta dei Gesuiti) quest’anno gli eventi si svolgeranno anche nel piazzale antistante il [b]nuovo Auditorium del Parco[/b], nel Palazzetto dei Nobili e nel cortile del Forte Spagnolo, riaperto esclusivamente e solo per l’occasione.



L’intero cartellone sul sito [b][url"www.icantieridellimmaginario.it"]www.icantieridellimmaginario.it[/url][/b].