Top

Vaudeville tragico a Washington

Ora si sa perché Trump non ha incontrato Putin: aveva paura. Non di Putin ma dei propri servizi segreti. E ora dove corre la repubblica delle banane a stelle e strisce? [Giulietto Chiesa]

Vaudeville tragico a Washington

Redazione

13 Novembre 2017 - 10.13


Preroll

di Giulietto Chiesa.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 

Middle placement Mobile

Adesso si è capito perché Trump non ha voluto incontrare Putin a Danang: aveva paura. Non di Putin ma dei propri servizi segreti. Non voleva irritarli.

Dynamic 1

Poi è andato a parlare con il premier vietnamita e si è lasciato scappare l’impronunciabile. Ha detto infatti che con la Russia si deve trattare perché è molto importante per risolvere le questioni più difficili del mondo contemporaneo (Corea del Nord, Siria, Ucraina, ecc.) 
Ed è scoppiata la rivolta: la CNN ha intervistato due cariatidi di primo piano della intelligence americana. Che hanno detto che il presidente americano “è manovrato da Putin”. Dunque “è un pericolo per la sicurezza nazionale”.

Per una accusa analoga Allen Dulles, ex della CIA (con l’appoggio dei petrolieri e del Pentagono), fece assassinare John Kennedy.

Dynamic 2

La repubblica delle banane a stelle e strisce procede spedita verso l’imprevedibile.

 

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage