L'Occidente affonda in un mare di sangue

Trump e Netanyahu sono tecnicamente e moralmente due terroristi guerrafondai, cioè usano i loro eserciti per uccidere persone inermi e minacciare tutti. [Giorgio Cremaschi]

Giorgio Cremaschi | L'Occidente affonda in un mare di sangue

Giorgio Cremaschi | L'Occidente affonda in un mare di sangue

Redazione 15 maggio 2018megachip.info

di Giorgio Cremaschi


 


Due criminali assassini festeggiano la loro giornata fantastica, questa la parola esatta del tweet di Netanyahu. Gli cinguetta in risposta il socio Trump altrettanto felice. Inaugurano l'ambasciata degli USA, che in violazione dei deliberati ONU e del diritto internazionale, viene stabilita a Gerusalemme occupata. Occupata da un esercito feroce e vigliacco che in queste ore sta facendo strage di palestinesi, manifestanti e no. Non ci sono scontri come invece dice la stampa occidentale, non ci sono conflitti, c'è uno sterminio razzista operato dai soldati killer di Israele.


Questo sterminio dura 70 anni, il 15 maggio i palestinesi ricordano la NAKBA, la catastrofe del 1948. Da allora pulizia etnica, apartheid, sterminio razzista li hanno colpiti con sempre maggiore ferocia. Oggi oltre 50 morti e 2500 feriti, tra i quali tanti bambini. L'Occidente con il suo fascismo ed il suo nazismo ha sterminato gli ebrei. Poi per non pagare dazio ha sostenuto militarmente ed economicamente Israele contro i palestinesi, che dell'Olocausto non hanno alcuna responsabilità, anzi ne sono diventate ulteriori vittime. Le prime vittime dell'antisemitismo sono oggi i palestinesi. 


Trump e Netanyahu sono tecnicamente e moralmente due terroristi guerrafondai, cioè usano i loro eserciti per uccidere persone inermi e minacciare tutti. Trump e Netanyahu bombardano e sparano ovunque gli interessi, senza neppure la finzione del diritto, anzi violandolo sfacciatamente.


Lo possono fare perché tutto il sistema di potere Occidentale, al di là di distinzioni di facciata, sta con loro o comunque non rompe con loro. Macron e May sono i cagnolini di Trump, mentre Merkel ringhia di più, ma poi accetta tutta la sua politica di guerra alla Russia. Siamo euroatlantici ha detto Gentiloni, e gli ha fatto eco il neofita Di Maio. Da noi persino il Giro d'Italia è stato vergognosamente usato a sostegno dei crimini israeliani. 


Il fatto è che nel mondo di oggi non si può stare in mezzo e Trump e Netanyahu lo sanno. Essi usano il sangue palestinese e di tanti altri per ricattare tutto l'Occidente e per dirgli : non vorrai abbandonarci ora che siamo in guerra? E siccome tutti i governi occidentali non vogliono minimamente mettere in discussione i vincoli UE e NATO, Mattarella li impone addirittura come vincoli costituzionali ai governi, siccome non si ha il coraggio di rompere con i due criminali, si diventa loro complici. E l'Occidente affonda nella vergogna in una mare di sangue.


(14 maggio 2018)


 


Fonte: L'Occidente affonda in un mare di sangue


 

commenti