Top

Il terremoto che non fa notizia

Nella notte tra sabato 16 e domenica 17 aprile 2016 un violento terremoto di magnitudo 7,8 ha colpito la zona costiera centrale dell’Ecuador. [Libero Mondo]

Il terremoto che non fa notizia

Redazione

26 Aprile 2016 - 20.20


Preroll
da Libero Mondo, cooperativa di commercio equo

Nella notte tra sabato 16 e domenica 17 aprile 2016 un violento terremoto di magnitudo 7,8 ha colpito la zona costiera centrale dell’Ecuador. L’epicentro è stato vicino alla città costiera di Muisne, ma sono stati riportati danni fino a trecento chilometri di distanza e le scosse sono state avvertite anche nella capitale Quito. Nelle 36 ore successive alla prima scossa ce ne sono state circa altre trecento, con magnitudo fino a 6,1.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile

Come LiberoMondo abbiamo immediatamente contattato le realtà con le quali collaboriamo da anni per avere informazioni circa la situazione ed esprimere la nostra vicinanza e solidarietà.

Dynamic 1

LiberoMondo è inoltre in contatto con Equo Garantito (Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale) per valutare insieme alle altre organizzazioni italiane di commercio equo iniziative comuni a supporto dei produttori. Per questo le organizzazioni italiane di commercio equo e solidale che fanno parte di Equo Garantito hanno predisposto una raccolta fondi a favore delle zone maggiormente colpite e dei partner locali, al fine di garantire una ripresa della vita e delle attività.

Dynamic 2

[center]Vi invitiamo a sostenere la campagna “Terremoto Ecuador” versando un vostro contributo sul conto corrente:[/center]

Dynamic 3

[center]Iban: IT 02 I 05018 11800 000000109482[/center]

Dynamic 4

[center]Intestato a Equo Garantito, causale “Terremoto Ecuador”[/center]

Dynamic 5

[center]Presso: Banca Popolare Etica, Filiale di Vicenza[/center]

Riportiamo qui di seguito le prime informazioni ricevute dalle organizzazioni ecuadoriane. Continueremo a seguire l’evoluzione della situazione, condividendo le informazioni e segnalando le iniziative di supporto che verranno predisposte.

[i]Corporación Gruppo Salinas[/i]

Molte grazie per le vostre parole, le persone di Salinas sono molto spaventate per l’angoscia e la disperazione che viviamo in questo tragico momento. Per fortuna e grazie a Dio non abbiamo subito gravi danni, siccome la zona colpita con maggior forza è l’area della costa, stiamo lavorando per inviare aiuto visto che molte famiglie si trovano sulla strada, già si conta un totale di 700 morti e più di 2.000 feriti. Siamo sicuri che con il sostegno saremo in grado come paese di superare la cosa.

Saluti, Johanna Chamorro

[b]Maquita – Cushunchic Comercializando como Hermanos[/b]

Saluti e molte grazie per la vostra vicinanza in questi momenti di grande tragedia per molte famiglie ecuadoriane. In effetti, sono molte le famiglie specialmente nelle province di Esmeraldas, Los Rios e Manabí soprattutto, che soffrono per la perdita dei loro cari, per i feriti e i molti danni materiali. Anche se grazie a Dio nessuno del nostro personale ha subito danni personali sono comunque stati colpiti dalla perdita di familiari e da danni materiali. Come Maquita (MCCH), siamo stati colpiti con danni considerevoli nel centro di raccolta del cacao di Manabì e nella sede di formazione per i campesinos di Los Rios. Anche se stiamo seguendo molto da vicino la situazione della catastrofe che stiamo vivendo con le squadre tecniche della sede, domani ci trasferiremo a Portoviejo (Manabi) insieme a padre Graziano, Cesar Marcos e altri colleghi che si trovano qui a Guayaquil, per essere più vicini, verificare la situazione attuale e progettare una collaborazione post-terremoto, che permetta loro di riprendere la propria vita. In questa situazione di così grande catastrofe, ogni forma di collaborazione è molto utile. Un abbraccio e grazie per la vostra vicinanza e quella di tutti gli amici di LiberoMondo, anche da parte di padre Graziano e Cesar.

Maria Jesus Perez, direttrice di MCCH

[b]Camari – FEPP[/b]

Molte grazie per la vostra preoccupazione, è molto bello sentire la vostra solidarietà in questi momenti difficili.
La nostra costa ecuadoriana è stata fortemente colpita dal terremoto, come fondazione (FEPP) nei giorni scorsi ci siamo incontrati per intraprendere azioni a favore delle persone che stanno soffrendo in questo momento; il FEPP ha uffici a Manabi e Esmeraldas e con i nostri compagni stiamo valutando la situazione delle persone con cui lavoriamo, visto che le città sono raggiunte un po’ più in fretta, ma le persone che sono nelle zone rurali, che sono i luoghi in cui operiamo, sono più difficili da raggiungere. Invieremo a tutti i nostri amici una comunicazione del nostro direttore (Bepi Tonello) con le azioni che intraprenderemo a favore della nostra gente. Abbiamo produttori e artigiani nelle zone colpite, li abbiamo contattati e non lamentano perdite umane, ma danni materiali. Vi ringraziamo ancora per la preoccupazione e la solidarietà. Un abbraccio.

Sagrario Angulo, COORDINACION CAMARI

(23 aprile 2016)

[url”Link articolo”]http://www.liberomondo.org/liberomondo/cms/home.html[/url] © Libero Mondo

Fonte: [url”Comune-info.net”]http://comune-info.net/[/url]

[url”Torna alla Home page”]http://megachip.globalist.it/[/url]
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage