Top

Odessa, il feudo di un guerrafondaio targato CIA

Saakashvili, il georgiano americano che scatenò la guerra in Ossetia, è il neogovernatore di Odessa, al confine ucraino con la Transdnistria. [Giulietto Chiesa]

Odessa, il feudo di un guerrafondaio targato CIA

Redazione

31 Maggio 2015 - 19.46


Preroll

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile

Dynamic 1
di
Giulietto Chiesa
.

Dynamic 2
Il
presidente ucraino Poroshenko ha nominato Mikheil Saakashvili
governatore della Regione di Odessa. Che ora è dunque in mani
sicure, cioè del Pentagono e della CIA.

Come
ai tempi antichi in cui i potenti, dopo avere conquistato un
territorio, nominavano reggenti stranieri alla testa delle nuove
province.

Dynamic 3

Obiettivo
dell”operazione (il più probabile): preparare il blocco totale della
Repubblica di Transdnistria (oltre Dnestr).

Dynamic 4

Se
non sapete dov”è non cercatela sulla cartina: non è segnata, non è
riconosciuta da nessuno, o quasi. Ma esiste.

Dynamic 5

Sta
tra due nemici: la Repubblica di Moldova, attuale protettorato di
Bruxelles, e la Repubblica di Ucraina, attuale protettorato di
Washington.

Caratteristiche:
capitale Tiraspol. Abitanti circa mezzo milione. Superficie 4163
chilometri quadrati. Lunghezza del territorio: circa 400 chilometri.
Larghezza minima: 25 km. Composizione della popolazione: moldavi
31,9%; russi 30,4%;ucraini 28,8%.

I
cittadini russi residenti sul territorio sono circa 155.000.

Esiste
una base militare russa, con circa 1500 soldati e ufficiali. Per
arrivarci bisogna passare attraverso uno dei due paesi ostili. Un
aereo russo dovrebbe volare dal Mar Nero, per circa 70 km, sul
territorio ucraino.

Kiev
ha già piazzato diverse batterie missilistiche terra-aria nella
regione ora dominata dal reggente Saakashvili.

Allacciare
le cinture, prego.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile