Top

Ricerca militare USA: un impianto per il cervello come Matrix

'DARPA sviluppa un impianto per il cervello ''stile Matrix'' alimentato dalla spina dorsale. L’ala transumanista dei servizi militari: folli progetti di sapore distopico'

Ricerca militare USA: un impianto per il cervello come Matrix

Redazione

19 Febbraio 2015 - 22.57


Preroll

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile
di
Paul Joseph Watson
.

Dynamic 1

Dynamic 2
Alcune
fonti riferiscono come l’organizzazione segreta statunitense
denominata DARPA (Agenzia per i progetti di ricerca avanzata per la
difesa) stia sviluppando la realizzazione di un dispositivo che si
collegherà direttamente nel cervello
per trasmettervi delle
immagini, bypassando completamente l’apparato visivo.

Dynamic 3
Con
la scusa di sviluppare un “modem corticale”, per
consentire alle persone cieche di vedere, i ricercatori del DARPA ci
fanno sapere che questo dispositivo potrebbe anche alla fine
soppiantare tutta la tecnologia utilizzata nella realtà virtuale
e aumentata
.

Dynamic 4

Dynamic 5

Progetti
come Google Glass e Oculus Rift potrebbero essere superati dal
programma della DARPA che mira a creare immagini ad alta definizione
direttamente dentro il cervello umano, secondo quanto detto dai
ricercatori.

Assai
similmente a quanto accade in un celebre film d’azione, Matrix,
il marchingegno sarà alimentato da un impianto spinale.

I
piani per il progetto sono stati rivelati in una conferenza dal
titolo “Biology is Technology”, tenutasi nella Silicon Valley la
scorsa settimana, dove alcuni cervelloni hanno svelato dei loro
progetti a breve scadenza volti a creare dei piccoli congegni che
invieranno immagini al cervello senza la necessità di indossare né
occhiali né caschetto.

Le
notizie pervenute sottolineano come la presenza al consesso, sul
palcoscenico, della DARPA sia stata descritta come una sorta di
«ricco
zio amichevole, ma in qualche modo un po’ pazzerello
».

Ulteriori
informazioni sono state fornite dalle pagine della rivista
transumanista “Humanity
Plus
”.

«Lo
scopo a breve termine del progetto è lo sviluppo di un dispositivo
della dimensione di circa due monetine sovrapposte con un costo
finale nell’ordine di 10 dollari, che azionerebbe un semplice
visore attraverso un’interfaccia diretta inserita nella corteccia
visiva con la fedeltà visuale simile a quella di un vecchio orologio
digitale a LED», riferisce
la rivista specializzata.

Il
progetto sarà supervisionato dall’Ufficio delle Tecnologie
Biologiche della DARPA, che è stato fondato un anno fa con
l’obiettivo di elaborare nuove tecnologie in un campo che
coniughi scienze biologiche e fisiche
.

L’ufficio
si sta concentrando su progetti
transumanistici
orientati al miglioramento delle
prestazioni dei soldati
sul campo di battaglia, sviluppando
sistemi biologici per scopi di difesa nazionale e, si sostiene, per
il futuro benessere dell’umanità.

Secondo
il rapporti di H+, vi sono altri progetti dal sapore distopico su cui
si sta lavorando fra cui: insetti cyborg, esoscheletri e elefanti
robot a grandezza naturale
.

Fino
ad ora i test sul modem corticale si sono limitati a quelli su cavie
animali, principalmente sui pesci.

Come
precedentemente
sottolineato
da Infowars, la DARPA sta lavorando su variazioni a
questo progetto da anni, decenni
probabilmente. E dato che la macchina da guerra del Pentagono vi ci
si è buttata a capofitto addirittura stanziando allo scopo 70
milioni di dollari
, sorge spontanea la domanda su come mai il
Dipartimento della Difesa abbia deciso d’improvviso di dedicarsi al
benessere dell’umanità
, compresi i non vedenti e i comuni
americani che soffrono di disturbi mentali come il morbo di
Alzheimer.

L’anno
scorso, è
emerso un rapporto
sullo sviluppo da parte della DARPA di
microchip per il cervello volti a impiantare o rimuovere
specifici ricordi
in un soggetto, una prospettiva che qualcuno
potrebbe definire agghiacciante se si pensa alle passate prese di
posizione della DARPA in
favore dei “microchip di autenticazione
” e dei tatuaggi
elettronici capaci di leggere il pensiero.

Traduzione
per Megachip a cura di Tullio Cipriano.

[GotoHome_Torna alla Home Page]

SOSTIENI LA CRESCITA DI PANDORA TV:

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage